specialità gastronomiche sarde

dolci tipici sardi Ogliastra

Dolcetti e biscotti della tradizione sarda

A partire dal 2012, Il Fornaio del Carasau di Talana, in provincia di Ogliastra-Nuoro, ha aggiunto alla sua attività anche la produzione e vendita di prodotti da forno dolci, tipici della tradizione gastronomica sarda

I dolci sardi sono rappresentati soprattutto da dolcetti e pasticcini in tante varianti, ideali da servire a fine pasto su un gran vassoio. Gli ingredienti dei dolci tradizionali sardi sono per lo più ricotta, formaggi, miele, mandorle, saba e zafferano: tra i più noti ci sono le pardulas, dette anche casatinas o formaggelle, tipici dolci pasquali sardi a base di ricotta o formaggio; le seadas o sebadas, dischi di pasta fritti ripieni di formaggio, da gustare caldi e ricoperti di miele; gli amaretti, morbidi e profumati alla scorza d’arancia o di limone; i papassini, o papassinas, realizzati con semola, uvetta, mandorle o nocciole e noci; i bianchini alle mandorle, simili a meringhe dalla forma piramidale, friabili e di colore bianco. 
formaggi tipici sardi Nuoro

FORMAGGI PECORINI FRESCHI E STAGIONATI

L’attività de Il Fornaio del Carasau comprende anche la vendita di formaggi tipici sardi, in particolare pecorini sia freschi che stagionati, attentamente selezionati tra i migliori produttori locali. 

I formaggi, in particolare i formaggi ovini, sono una delle specialità gastronomiche della Sardegna e la loro elaborazione si deve proprio alla sua antica tradizione pastorale.

L'isola attualmente offre la più vasta produzione di formaggi pecorini d'Europa, esportati ed apprezzati in molti mercati, soprattutto in Nord America. I formaggi ovini sardi sono ottenuti dal latte di una razza autoctona di pecora le cui origini sono antichissime, ovvero la razza sarda, da cui si ottengono tre tipologie di formaggi ovini D.O.P.: il Pecorino Romano, il Pecorino Sardo e il Fiore Sardo

Per tradizione solo il Fiore Sardo è prodotto con latte intero crudo, mentre per la produzione del Pecorino Sardo e del Pecorino Romano è possibile la termizzazione. 
Torna su